Il sisma bonus vale per la ricostruzione leggera? o per la pesante?

In un precedente articolo cercavamo di capire come il sisma bonus potesse essere di aiuto alla ricostruzione post sisma soprattutto nel caso di insufficienza del contributo di riparazione.

Questo era l’articolo:

https://renovoretecostruttori.com/2018/05/03/il-sisma-bonus-salvera-la-ricostruzione/

Nel ragionare se questo formidabile strumento fosse impiegabile solo per la ricostruzione leggera o anche per la ricostruzione pesante arrivavamo alla certa conclusione che sarebbe necessario un chiarimento da parte del Commissario soprattutto per caprie, oltre il campo di impiego, la modalità esecutiva di impiego.

Salta infatti subito in evidenza la problematica relativa alla ripartizione delle opere sulla base di: contribuzione riparazione, sisma bonus, eco bonus, accollo.

Credevamo che ad oggi il cumulo di sisma bonus al contributo di ricostruzione fosse impiegabile solo per la ricostruzione pesante, infatti l’Ordinanza 19 per la ricostruzione pesante prevede in maniera inequivocabile all’articolo 25 che:

“1. I contributi di cui alla presente ordinanza non sono cumulabili con altri contributi concessi per le stesse opere da pubbliche amministrazioni ad eccezione del contributo di cui all’articolo 5, comma 2, lettera f), del decreto legge, che è dovuto agli interessati fino al ripristino dell’agibilità dell’immobile originario. Ai fini del presente articolo, non sono da intendersi come contributi le detrazioni di imposta operate ai sensi dell’articolo 16-bis comma 1 del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e s.m.i.

Nota bene che l’art. 16-bis DPR 917-1986 e s.m.i. altro non è che il nostro sisma bonus.

Per mancanza di disposizione specifica nelle ordinanze di ricostruzione leggera credevamo che lo strumento non fosse impiegabile ma nel solito girare per uffici tecnici di ricostruzione ci siamo imbattuti in un documento importante, una Consulenza Giuridica dell’Agenzia delle Entrate su istanza presentata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ci aiuta a capire qualcosa.

IMG_3493

Il parere oltre a dare certezza sull’impiegabilità dello strumento per la ricostruzione leggera ci da un’idea sul come utilizzare lo strumento per la ricostruzione leggera e forse che per la pesante in analogia.

IMG_3494

Si spera di riuscire a dare una mano e fare un po’ di chiarezza vista la confusione riscontrata nei giri quotidiani tra tecnici e benificiari.

Non vogliamo in nessun modo che si pensi che le nostri interpretazioni siano quelle più corrette, anzi! dubbi ne abbiamo e molti.

Desideriamo solo potare attenzione e stimolare il dibattito sulle questioni spinose che se non comprese ostacolano la nostra ricostruzione.

Appena la situazione sarà un po’ più chiara, magari con uno specifico provvedimento del commissario, ci impegneremo a organizzare un momento formativo con specialisti di settore, per imprese e tecnici locali, per delucidare gli aspetti legati al sisma bonus.

L’argomento è di interesse trasversale, il tecnico deve conoscere le soluzione per ottimizzare i lavori da proporre, l’impresa deve sapere come caricarsi eventualmente del credito di imposta qualora esistano soggetti non capienti.

 

Per eventuali approfondimenti restiamo a disposizione.

13/05/2018

Arch. Paolo Capriotti

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...