Svolta per la ricostruzione privata. Anticipazione spese tecniche e posticipazione scelta impresa.

Diciamo che con il nuovo Commissario De Micheli si è sentita una spinta propositiva per la ricostruzione post sisma del centro Italia, alcune iniziative legislative sono sembrate proprio azzeccate, meno felice invece è stata l’uscita della stessa De Micheli alla Leopolda, dove con troppa esaltazione annunciava  che nelle zone del sisma ci fosse una totale ripresa, rischiando così grosso nei confronti di quei terremotati inferociti e per niente soddisfatti.

images

Forse il Commissario poteva contenere l’entusiasmo e attendere qualche segnale più solido, sta di fatto che negli ultimi mesi alcuni interventi azzeccati in ambito di ricostruzione pubblica ci sono stati come ad esempio: l’apertura a nuove centrali di committenza, impensabile che Invitalia potesse portare avanti tutte le gare di ricostruzione anche in vista dei clamorosi fallimenti sulle gare delle 21 scuole da riaprire per settembre 2017, poi l’impiago delle procedure negoziate anche per importi sopra il milione di euro.

Comunque, questa mattina, 09/12/2017 ho appreso che nella nuova ordinanza per la ricostruzione privata, c’è previsione di due nuove azioni che il Commissario De Micheli apporterà al fine di dare una svolta alla ricostruzione privata che praticamente è ancora al palo (appena 1.000 pratiche consegnate contro le 60.000 complessive).

I due interventi sono intelligenti e ben calibrati per sortire benefici e immediati effetti di attivazione dei lavori di ricostruzione.

Si tratta della possibilità di anticipazione delle spese tecniche da parte dei progettisti di interventi di ricostruzione privata e della posticipazione della scelta dell’impresa a fine istruttoria per l’assegnazione del contributo.

Ai non addetti ai lavori potrebbero sembrare dettagli ininfluenti invece non lo sono affatto e vi spiego il mio personale punto di vista.

ANTICIPAZIONE SPESE TECNICHE

In questi mesi di ricostruzione ho personalmente girato tra Marche, Umbria e Abruzzo ad assistere dare consulenza e supporto alla ricostruzione privata senza mai riuscire a raggiungere la possibilità di fatturare una spesa. Perché? Perché ogni volta viene fuori un problema e qualcosa da risolvere.

Le pratiche non vanno avanti.

Una volta l’USR non sa che fare, una volta i proprietari di casa si devono mettere d’accordo, poi non si capisce a chi rivolgersi se al Commissario Neve, Sisma, Alluvione, una volta c’è un abuso da sanare, ecc… ecc… ecc…

Quindi il tecnico incaricato ha in mano 5 – 10 – 20 incarichi e lavora senza però poter raggiungere l’approvazione del progetto e lo step per arrivare al pagamento.

Quindi il tecnico si trova finanziariamente esposto nel tentativo di portare avanti dei progetti complessi e complicati per il quale magari solo dopo un anno riuscirà a raggiungere la fatturazione, senza poi voler pensare al fatto di improntare somme e tempo per  rilievi, indagini e sondaggi.

Ricordiamo, e non ci stancheremo mai di farlo, che le risorse destinate alle competenze tecniche sono una miseria (da 7,5 – 10 %) se si pensa alla quantità di carta da produrre, alle progettazioni multidisciplinari e alle grande responsabilità, perlomeno con questo intervento del Commissario si riusciranno ad anticipare almeno parzialmente, come si di dice … “pochi, maledetti e subito”.

Questo intervento, se sarà effettuato, comporterà degli effetti benefici, i tecnici chiederanno anticipazione e con una certa serenità potranno portare avanti i progetti e senza subire il gravame di lungaggini di pratica e/o indecisioni della committenza.

I tecnici nelle zone colpite, durante questo anno di sisma, hanno fatto da psicologi, assistenti sociali, consiglieri, hanno offerto spalle su cui piangere, senza orario e senza festivi, si sono adoperati per spirito di appartenenza a dare vicinanza alla cittadinanza colpita, nel 95% dei casi non hanno visto retribuito il tempo speso per questa attività.

Questo è accettabile e comprensibile per l’emergenza che si è verificata ma adesso è ora di mettere in ordine le cose, i tecnici debbono essere retribuiti con tempi certi per le professionalità messe in campo.

Non è questione venale.

 

POSTICIPAZIONE SCELTA IMPRESA ESECUTRICE LAVORI

Come noto l’individuazione dell’impresa esecutrice lavori avveniva con la consegna della domanda di contributo ad avvio della pratica di ricostruzione.

In quell’occasione il beneficiario del contributo dimostrava di aver eseguito il confronto concorrenziale e di aver selezionato il futuro esecutore dei lavori.

In questo modo si creavano due errate condizioni:

– da una parte, la ditta contrattualizzava dei lavori che potevano anche non essere approvati al termine dell’istruttoria in quantità e qualità;

– si creava poi un vincolo e un’aspettativa da parte dell’impresa che si trovava a dover attendere mesi per poter poi avviare i lavori, una sorta di preimpegno che non giovava in termini di organizzazione del lavoro per l’impresa oltre che si presentava come una sorta di tacita clausola vessatoria per cui l’impresa, su di una pratica non ancora approvata e magari non approvabile, si trovava a costituire un vincolo e per giunta senza durata di attesa.

Il Commissario sembra voler correttamente metter mano a questa situazione posticipando il confronto concorrenziale per la scelta dell’impresa ad approvazione progetto e assegnazione contributo avvenuta.

L’intervento ha grande buon senso, era proprio pensata alla rovescia in precedenza e senza alcun buon motivo.

Ci sarà da capire come l’azione normativa si comporterà sui contratti già stipulati, non escludo, come successo per altre situazioni, che sia tutto da rifare.

 

Arch. Paolo Capriotti

09/12/2017

© Riproduzione riservata Renovo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...