Consigli utili per far fronte alla carenza di imprese dell’anno 2021

Per l’anno 2021 sarà molto complicato, per le imprese di costruzione, riuscire a garantire la produttività richiesta dai molteplici cantieri in avvio, soprattutto nel centro Italia.

L’ordinanza 100 ha velocizzato parecchio l’iter di approvazione delle pratiche di ricostruzione post sisma e in questo contesto, già fortemente congestionato, si stanno sovrapponendo numerose richieste di esecuzione di interventi di ristrutturazione incentivati con i bonus casa 110% e non solo.

Per operare al meglio, nel rispetto dei tempi e vincoli normativi imposti, è necessario perciò programmare l’attività nei numerosi cantieri in avvio anche al fine di non trovarsi nella brutta situazione di non trovare proprio un’impresa per eseguire i lavori.

Se prima dei bonus casa si poteva pensare che dall’esterno delle zone colpite dal sisma si potesse far fronte ad un eventuale picco di lavoro, oggi questa ipotesi pare vacillare del tutto.

Se si riuscisse a trovare un’impresa per eseguire i lavori potrebbe poi accadere che queste alzino le pretese economiche per poter operare: situazioni finanziarie non gravose, cantieri ad alta produttività, vincoli minimi, sconti bassi se non inesistenti, cantieri facilmente raggiungibili, altro.

In questa situazione è chiaro che le imprese faranno il prezzo perché, non riuscendo a dare risposta a tutta la domanda, cercheranno di scegliere le migliori condizioni economiche e perciò qualcuno resterà a piedi.

Per quanto detto, riteniamo che, al fine di mantenere un buono standard di gratificazione dei nostri clienti sia più che mai necessario programmare i lavori, intanto per poterli assumere, ma anche per trovare i giusti accordi e poter mantenere le condizioni economiche attuali per gli anni a venire.

Noi di Renovo, consapevoli di operare in un mercato particolare quale quello della ricostruzione, riteniamo che sia giusto dare precedenza alla ricostruzione post sisma sui bonus casa vista la vicinanza che abbiamo con i nostri conterranei colpiti.

Per poter mantenere le condizioni di mercato attuali e poter far fronte alle esigenze della ricostruzione abbiamo tuttavia necessità di prenotare i nostri impegni e programmare le attività di ricostruzione.

Chiediamo per questo, a tutti i soggetti interessati di intraprendere un dialogo serio e costruttivo con noi, di programmare insieme i lavori al meglio delle possibilità di ognuno (sempre con imprese qualificate del territorio e con esperienza pluriennale comprovata).

Non sarà possibile operare in “last minute” vista la grande richiesta di lavoro per l’anno 2021 e seguenti perciò programmiamo insieme.

Direzione Renovo

21/10/2020