Ordinanza 67 del 12/09/2018: Modifiche al primo e al secondo programma di interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche

 

L’ordinanza 67 va a modificare due ordinanze fondamentali nel cammino della ricostruzione post sisma: la 37 e la 56. La prima trattasi del primo programma di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche nelle quattro regioni interessate dal sisma, mentre la seconda ordinanza appena menzionata, andava ad approvare il secondo programma di interventi, oltre a modificare le ordinanze 27 (misure in materia di riparazione del patrimonio edilizio pubblico suscettibile di destinazione abitativa), 33 (approvazione del programma straordinario per la riapertura delle scuole), 37 (approvazione primo programma di interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche) e 38 (approvazione del primo piano di interventi sui beni del patrimonio artistico e culturale) e ad individuare gli interventi di importanza essenziale ai fini della ricostruzione.

 

Risultati immagini per ricostruzione edile

L’allegato 1 dell’ordinanza 37 dell’8 settembre 2017, viene sostituito dall’ allegato 1 dell’ ordinanza 67: vengono quindi ritoccate tanto le opere pubbliche nelle quattro regioni interessati dagli eventi sismici del 2016, quanto le tipologie degli interventi stessi.
Invece, l’ordinanza 56 del 10 maggio 2018 viene sostituita negli allegati 1 e 4, rispettivamente, dagli allegati 2 e 3 della presente ordinanza. Rispettivamente, il primo disciplina l’edilizia scolastica, i municipi, altre opere pubbliche, i dissesti idrogeologici, i beni demaniali e opere di urbanizzazione; il secondo allegato di quest’ordinanza, invece, va a coordinare gli interventi di miglioramento sismico, demolizioni e ricostruzioni, messe in sicurezza e riparazione dei danni relativi a ciò che era stato precedentemente emanato attraverso l’ordinanza 56. Per tutti comunque, come da espressa richiesta dell’Ufficio speciali per la ricostruzione della Regione Lazio e quello della Regione Marche, gli stanziamenti complessivi disposti e gli importi assegnati a ciascuna Regione restano invariati.

 

27/9/2018

Direzione Renovo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...