Ordinanza 64: interventi sui dissesti idrogeologici nelle Marche

 

Il Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione, attraverso l’ordinanza 64 del 6 settembre 2018, approva il primo piano degli interventi sui dissesti idrogeologici nei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dagli eventi sismici del 2016 che rivestono importanza essenziale ai fini della ricostruzione.

 

Al fine di assicurare la pronta attuazione del programma di interventi nell’ allegato n.1, sono indicate le opere interessate dagli interventi previsti e vengono predisposti strumenti urbanistici attivi, completi dei relativi piani finanziari, al fine di curare la pianificazione urbanistica connessa alla ricostruzione. Vengono quindi predisposti ed approvati una serie di interventi, raccolti nel piano, sui dissesti idrogeologici, comprensivo di quelli previsti sulle aree suscettibili di instabilità dinamica in fase sismica ricomprese nei centri e nuclei interessati dai suddetti strumenti urbanistici.

Risultati immagini per frana

Per ciascuna opera vanno specificati: il soggetto attuatore, l’ubicazione, la natura e la tipologia di intervento, nonché gli oneri complessivi, comprensivi anche di quelli afferenti l’attività di progettazione, delle altre spese tecniche e delle prestazioni derivanti dall’ effettuazione degli interventi in ciascuna delle regioni interessate dagli eventi sismici stessi.

Viene ripartita tra le quattro regioni interessate una complessiva di somma di € 100.295.160,00 (di cui € 30.000.000,00 per l’esercizio 2018) così ripartita:

  • € 15.000.000,00, in favore della Regione Abruzzo;
  • € 12.838.000,00, in favore della Regione Lazio;
  • € 62.457.160,00, in favore della Regione Marche;
  • € 10.000.000,00, in favore della Regione Umbria.

Qui di seguito l’elenco di tutti gli interventi sui dissesti idraulici e idrogeologici previsti sul territorio marchigiano:

Provincia Comuni Località/
Frazione
Intervento Importi (in mln di €)
MC Castelsantangelo sul Nera Località Nocelleto Fosso Capo di Nera 1,8
MC Castelsantangelo sul Nera Località Vallinfante Fosso Ravarro 0,5
MC Castelsantangelo sul Nera Fiume Nera 3
MC Castelsantangelo sul Nera Località Capoluogo Fosso Santangelo 0,5
MC Castelsantangelo sul Nera Località Rapegna Fosso Capo di Nera 1
MC Castelsantangelo sul Nera Fosso di Corveto 0,5
MC Castelsantangelo sul Nera Località Nocelleto/Rapegna Fosso di Varogna 1
MC Castelsantangelo sul Nera Fosso delle Brecce 1,8
MC Castelsantangelo sul Nera Fosso Nera 4,5
MC Castelsantangelo sul Nera Versante Monte Porche 1,8
MC Ussita Torrente San Cataldo 3,3
MC Ussita Frazione Capovallazza Fossi Minori – Ussita Capovallazza 1,8
MC Ussita Fosso il Vallone 2,7
MC Ussita Torrente Ussita 4
MC Visso Fiume Ussita 2
MC Visso Fiume Nera 2
MC Visso Fiume Nera 3,8
MC Visso Fiume Nera 0,5
MC Visso Fossi Minori – Fiume Nera 2,7
AP Montegallo Frazione Astorara Dissesto Frazione Astorara 3,3
MC Castelsantangelo sul Nera Parete Rocciosa Capoluogo 1,1
MC Castelsantangelo sul Nera Parete Rocciosa Vallinfante 1,1
MC Ussita Monte Rotondo 3
MC Visso Largo Gregorio XIII 0,8
MC Visso Via Ussita 1,1
MC Visso S.P. 209 Loc. Casa Sabatucci Casa Sabatucci 1,2
AP Acquasanta Terme Colle Frattale – Ferroni 1,2
AP Acquasanta Terme Frazione Cagnano Frazione Cagnano 1
AP Acquasanta Terme Abitato Quintodecimo 0,2
AP Arquata del Tronto Frazione Borgo d’Arquata Frazione Borgo d’Arquata 2,2
AP Arquata del Tronto Frazione Colle Frazione Colle 2,1
FM Montefortino Montefortino Centro Storico mura castellane 2,1
FM Montefortino Edificio scolastico e giardini pubblici 0,9
MC Bolognola Località Villa da Piedi Località Villa da Piedi 1,7

 

Inoltre, per l’attività di progettazione, viene disposto il trasferimento di 20.000.000 €, così ripartito fra le regioni:

  • per il 10%, in favore della Regione Abruzzo;
  • per il 14%, in favore della Regione Lazio;
  • per il 62%, in favore della Regione Marche;
  • per il 14%, in favore della Regione Umbria.

L’ USR procederà all’ erogazione del finanziamento per l’attività di progettazione mediante accredito sulla contabilità della stazione appaltante per il 20% entro 15 giorni dalla ricezione della comunicazione della stazione appaltante relativa all’ avvenuto affidamento dell’incarico, il restante saldo entro 7 giorni dall’ approvazione del progetto da parte del Commissario straordinario del governo.
Per l’esecuzione, invece, l’erogazione del contributo avviene all’ esito dell’approvazione del progetto.

25/09/2018

Direzione Renovo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...