Multipiano in legno, vi presentiamo un progetto realizzato.

Di sovente nelle zone della ricostruzione siamo chiamati ad offrire supporto ai tecnici locali per assistenza ai primi approcci delle progettazioni per multipiano in legno.

Un buon progetto di multipiano passa certamente per un bravo professionista tecnico ma passa anche poi per imprese organizzate e strutturate per offrire il miglior chiavi in mano del progetto.

Per far comprendere le potenzialità del sistema costruttivo ma anche per promuovere la cura e l’attenzione con la quale le nostre imprese operano negli specifici settori vi raccontiamo un importante progetto della nostra retista:

rubner

L’edificio consiste nella realizzazione di due torri ad ampliamento di un complesso già esistente offrendo spazio per 72 nuovi appartamenti per studenti.

L’edificio è realizzato da un corpo principale disposto verticalmente in cemento armato, dove si trovano lo scalone e i vani scale ed ascensori, e da due torri le cui strutture portanti sono realizzate da travi trasversali e pilastri (scheletro) in legno lamellare, soffitti in pannelli di legno lamellare e pareti esterne prefabbricate.

dati sintesiPer questo progetto la Rubner Holzbau ha realizzato un “macro lotto di costruzione”, che comprende l’involucro edilizio, la costruzione in legno, l’intelaiatura esterna e interna, il rivestimento e il tetto.

Entrambe le torri, inoltre, sono dotate di balconi a struttura modulare, consistenti in un’impalcatura portante verticale in legno lamellare e un pannello di chiusura realizzato anch’esso in legno lamellare. Il pavimento è formato da listelli in legno poggiati su supporti mobili, al fine di garantire che l’acqua piovana possa defluire senza problemi.

La facciata esterna è stata rivestita di tasselli di mosaici in vetro rosso-violetto, che la fa entrare in un emozionante dialogo con i confinanti edifici in mattoni dello stesso colore.

schemaL’oggetto si contraddistingue per la sua costruzione leggera, poiché sia i carichi permanenti (max. 180 kg/m² per la costruzione del pavimento, compreso pannello) che i carichi variabili (stanze 150 kN/m² / corridoio 250 kg/m²) sono molto ridotti.

Vi lasciamo ad alcune immagini e restiamo a disposizione per chiarimenti, quotazioni e supporto tecnico del caso.

Lo schema assonometrico del progetto:

File PDF

Un’immagine del prospetto:

_DSC9911

Un momento del montaggio dei telai:

montaggio

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: